Top
Come conservare le erbe aromatiche: 5 trucchi infallibili - Fai da Te Creativo
fade
974
post-template-default,single,single-post,postid-974,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Come conservare le erbe aromatiche: 5 trucchi infallibili

Gli amanti della cucina sanno che le erbe aromatiche sono degli alleati preziosi tra i fornelli e, soprattutto nella preparazione dei piatti di pesce, sono indispensabili per aggiungere aromi, sapore e profumi inconfondibili. Ma come fare nel caso in cui ci servano delle erbe aromatiche fuori stagione? La soluzione è semplicissima: basta saperle conservare nel modo giusto e tirarle fuori all’occorrenza!

Per esempio, quante volte pensiamo “qualche fogliolina di basilico ci starebbe proprio bene”, ma alla fine ci troviamo a presentare il piatto così com’è perché è inverno e proprio non abbiamo idea di dove andare a prendere il basilico? E così per tutte le altre erbe aromatiche. La soluzione però è davvero a portata di mano e con metodi semplici, fai da te e casalinghi è davvero possibile conservare le erbe aromatiche senza troppa fatica e assicurarsi delle ottime scorte per tutto l’inverno.

1. Essiccare le erbe aromatiche

Questo è il metodo più semplice perché basta prendere le erbe aromatiche, legarle con un elastico e lasciarle riposare a testa in giù fino a quando non si saranno seccate. Quando saranno pronte, potrete sbriciolarle e conservarle nei vasetti di vetro porta spezie. Le erbe che si prestano maggiormente a questo tipo di conservazione sono; origano, basilico, salvia, timo, maggiorana e rosmarino.

2. Conservare le erbe aromatiche nell’olio aromatizzato

Questo è, invece, un metodo alternativo per la conservazione delle erbe aromatiche, semplice e veloce da preparare. Basta lavare le erbe, lasciarle asciugare e poi sistemare all’interno di una bottiglia in vetro. Ricoprite a filo con del buon olio extra vergine d’oliva e lasciate riposare per qualche giorno. Il rosmarino, ottimo anche abbinato al pesce, è l’erba aromatica che meglio si presta a questo tipo di preparazione.

3. Conservare le erbe aromatiche in cubetti di ghiaccio

Questo è davvero un trucco vincente e facile da realizzare che vi permette di ottenere dei preparati di erbe aromatiche monodose da usare all’occorrenza. Tutto quello che vi serve è un contenitore per cubetti di ghiaccio; mettete all’interno di ciascuno scomparto le erbe lavate e tritate, coprite con dell’olio d’oliva e mettete tutto nel congelatore: geniale e molto pratico!

4. Conservare le erbe aromatiche nel burro

Un altro metodo davvero geniale per conservare le erbe aromatiche prevede l’uso del burro, soluzione un po’ meno dietetica ma sicuramente gustosa. Lavate e asciugate per bene le erbe, tritatele finemente e incorporatele al burro ammorbidito. Amalgamate erbe e burro in una ciotola e create un composto da avvolgere all’interno di una pellicola che poi dovrete mettere in frigorifero. Et voilà…avrete creato un panetto di burro aromatizzato da usare all’occorrenza per qualsiasi tipo di preparazione.

5. Conservare le erbe aromatiche sotto sale

Il sale è un rimedio usato sin dall’antichità come alimento per conservare i cibi ed è perfetto anche per conservare le erbe. Basta versare del sale grosso in un contenitore e creare degli strati alternando le erbe e il sale. In alternativa potete anche usare un mortaio e pestare insieme erbe aromatiche e chicchi di sale, composto ideale per condire la carne o i piatti di pesce.

Laura