Confezioni uova: tutta le creazioni fai da te

Riciclo creativo a impatto zero con le confezioni delle uova. Prima di gettarle nella spazzatura, quindi, guardate quante idee semplici e creative potete realizzare per riutilizzarle in modo utile e nel nome dell’ambiente. Sono tutti progetti molto semplici, che potete mettere in pratica in qualsiasi momento e a costo zero.

Confezioni uova: riciclo creativo rigorosamente fai da te

Elementi base

Le uova sono un alimento che – salvo intolleranze, allergie o gusti – compriamo ogni volta che facciamo la spesa. Sono prodotti davvero utili e versatili, che si possono mangiare da soli o fanno da ingrediente per altri piatti, per i dolci. In alcuni casi sono addirittura un rimedio naturale, o un prodotto di bellezza (c’è chi lo usa sui capelli).

La loro importanza è data in quanto sono un alimento completo, piene di proteine che possono facilmente sostituire quelle della carne (non a caso sono un sostitutivo della carne per i vegetariani). Sono inoltre molto gustose e anche da sole si possono cucinare in tanti modi diversi. Di uova poi ce ne sono tanti tipi: in Italia quelle più scelte sono quelle di gallina, di dimensioni non esageratamente piccole e nemmeno enormi. Ma ne vengono usate anche tante altre: l’alternativa principale sono le uova di quaglia, piccoline e più delicate e solitamente usate sui carpacci o sulle tartare.

Ci sono poi uova di altri volatili di tutte le dimensioni: quelle di anatra – dal sapore bello forte, e un po’ più caloriche; quelle di oca, più grandi di quelle delle galline anch’esse saporite e adatte quindi per una frittata molto gustosa; ci sono poi le uova di piccione, piccoline e bianchissime e molto usate (come del resto il piccione stesso) nella cucina francese o in quella orientale, dove va alla grande nelle zuppe. Crescendo di dimensioni ci sono quelle di tacchina e per grandezze record quelle di struzzo.

Naturalmente, se crescono le dimensioni del prodotto alimentare cresce anche la sua confezione, per cui saranno utilizzate più quantità di materiale. Solitamente le confezioni delle uova sono realizzate in plastica (e poi ricoperte da cartoncino con marca, descrizione ecc..) oppure in cartone un po’ grezzo ricoperto anch’esso con del cartoncino con tutte le informazioni utili e necessarie. Sappiate che questi involucri realizzati per il trasporto sicuro e poco ingombrante delle uova, specialmente se in cartone non devono per forza venire buttati una volta scartati tutti i prodotti.

La carta, infatti, è facilmente riutilizzabile con la giusta creatività e con una buona manualità, ad alti livelli delle quali si giunge molto facilmente facendo pratica. Ma senza usare carta e forbici, anche lasciando le confezioni alla loro forma originaria si possono trovare numerosi metodi per riutilizzare, per dare loro una nuova destinazione e un nuovo utilizzo. Il fatto che, poi, il materiale utilizzato non sia colorato ma venga messo sul mercato in quella colorazione grigiastra o comunque molto neutra, è un bel vantaggio: potrete infatti dipingerlo molto facilmente, e anche decorarlo con qualsiasi tipo di decorazione vi venga in mente. Oppure, ancora, potrete ricoprirlo interamente di stoffe e tessuti.

Riciclare le confezioni delle uova: 11 idee creative

Quindi, anche se spesso si tende a pensare che i cartoni delle uova siano oggetti inutili e ingombranti, si tratta invece di oggetti molto versatili che, in virtù della loro leggerezza e dei materiali di cui sono composti (il cartone, ma anche la plastica, in base alla confezione che avete acquistato al supermercato), possono essere impiegati in modo alternativo, evitando quindi di reimmetterli immediatamente nel ciclo della gestione dei rifiuti.

Ecco, quindi, svelato come trasformarli in qualcosa di veramente utile: quelli che vedete nelle immagini, infatti, sono tutti progetti facili da realizzare partendo da una semplice confezione per le uova, che potete impiegare nuovamente in modo creativo con un po’ di fantasia, colori e una buona dose di manualità. Per soddisfare la vostra pulsione creativa, e la vostra inclinazione al riciclo!

  1. Porta mangime per uccelli

Basta legare la confezione con un quattro fili all’estremità e avrete ottenuto una scatola porta mangime per gli uccelli con tanto di divisori, che potrete sistemare in giardino o in terrazzo.

  1. Contenitore per il cibo da borsa

Se pranzate spesso fuori casa e siete alla ricerca di un contenitore per il cibo usa e getta in sostituzione di quello classico, che una volta consumato il pranzo continua a fare peso dentro la borsa, eccovi la soluzione!

  1. Porta oggetti e svuota tasche

Con un po’ di fantasia e qualche colore potete dipingere il cartone delle uova e trasformarlo in un alternativo svuota tasche o in un contenitore per piccoli oggetti.

  1. Fiori di cartone per un vaso alternativo

Questo è il progetto più creativo di tutti, perfetto per chi ama l’arte del fai da te in ogni sua forma. Con il cartone delle uova potete infatti realizzare dei fiori di carta e utilizzarli per allestire un vaso floreale alternativo.

  1. Terrario per mini piantine

Gli amanti del giardinaggio possono invece utilizzare i cartoni delle uova e gli appositi spazi, come piccoli vasi provvisori per piantine in versione mini, che poi trapianterete nel vero vaso.

  1. Scatola per hobby personalizzata

E perché non utilizzare il cartone delle uova come scatola porta oggetti per il vostro hobby? Lo potete usare come contenitore di tutti gli accessori per il cucito, oppure come sistema scomparti per sistemare oggetti di piccole dimensioni.

  1. Tavolozza ecologica

Se siete amanti della pittura, se siete i prossimi Dalì o Picasso, beh siatelo in modo green! I cartoni delle uova possono sì essere colorati, ma vista la loro forma piena di “buche” si prestano molto bene ad ospitare acquerelli e tempere con cui impregnare molto facilmente il pennello. Ora non perdete tempo, che le mostre vi aspettano!

  1. Porta-palline di Natale

Se avete (malauguratamente!) buttato via le scatole dov’erano contenute le classiche palline per l’albero di Natale, invece di comprarne di nuove approfittate delle confezioni da uovo in formato convenienza e, una volta mangiate tutte le uova al loro interno, utilizzatele per riporre le classiche decorazioni natalizie in modo da averle intatte e sicure fino al prossimo anno.

  1. Un simpatico portagioie

La nostra vanità e il nostro desiderio di essere sempre belli ci porta a comprare tantissimi gioielli, dalla bigiotteria all’oro vero e proprio. Ma dove porli? Un’idea molto carina è utilizzare le confezioni delle uova. Magari ridipingendole del colore che preferite, per metterlo in tinta con il vostro cassetto o mobile dove lo volete sistemare.

  1. Biscottiere rustiche e caserecce

Con tutti questi prodotti industriali, volti al guadagno e meno alla qualità, oggi le cose davvero buone sono quelle fatte in casa, i cui sapori e profumi ci ricordano le nostre mamme e le nostre nonne. È bello quindi, ogni tanto, dedicarsi alla cucina e preparare i biscotti in onore di quei bellissimi momenti della nostra infanzia. Ma sarebbe sprecato nasconderli in qualche barattolo: meglio esporli alla portata di tutti utilizzando come porta biscotti proprio il cartone delle uova: ce ne sta anche più di uno in un singolo “portauovo”.

  1. Fioriera con confezioni delle uova e gusci

Non pochi hanno la passione di ridipingere i gusci delle uova, da cui spesso vengono fuori delle vere e proprie opere d’arte. Perché allora non riutilizzare anche le confezioni delle uova, come fioriera? Spaccate le uova dall’alto, utilizzatele per qualche ricetta e poi lavate i gusci, dipingeteli e riempiteli di terriccio piantando qualche piccola pianta. E poi, visto che è stata creata proprio per la forma delle uova, usate la carta della confezione per ospitare tutti quei “uovo-vasi” ed esporli sul balcone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.