Ombrelli alla frutta

ombrelli frutta

L’ombrello è un accessorio usato per ripararsi da eventi naturali indesiderati, e nella maggior parte dei casi quelli che si vedono in giro non sono un granché in quanto a fantasia e decorazioni, salvo qualche rara eccezione. Forse non tutti sanno, però, che possono essere personalizzati in modo molto originale, e che ci sono tantissime maniere per farlo. Quelle che vi proponiamo qui sotto sono tre versioni un po’ estive e stravaganti di ombrelli, che con piccoli interventi e pochi strumenti possono ricreare le forme della frutta così da avere anche nell’accessorio più fastidioso che esista (e il più dimenticato in giro), un tocco di creatività.

Cosa serve

  • Ombrelli colorati (a tinta unita!)
  • Scotch di carta
  • Vernici per stoffa
  • Forbici

Ombrello fai da te a forma di limone

Con lo scotch formate delle righe, che saranno poi le vostre fette di limone. Partite più stretti all’apice dell’ombrello, per poi allargavi verso la base. Verniciate di bianco oppure giallo pallido l’interno delle strisce. Una volta asciugato bene staccate i nastri di scotch. Procedete quindi con tutti gli altri spicchi. Meglio farne uno alla volta piuttosto che tutti insieme, in modo da non avere problemi di sovrapposizione di scotch in cima.

 

Ora è il momento di creare la base del vostro spicchio. Ponete una striscia di scotch a pochi centimetri di distanza dal bordo. Anche in questo caso il consiglio che vi diamo è di farne uno ad uno. Dipingete l’interno tra il bordo e lo scotch e rimuovete. Questo per tutte le sezioni create. Per dare un aspetto di vero limone, con un pennellino, create le curvature in fondo ad ogni spicchio. Identica operazione andrà effettuata anche in cima all’ombrello.

 

 

Infine come tocco finale dipingete il bordo dell’ombrello di giallo così da ricreare la buccia del limone. Il vostro ombrello in veste di limone a questo punto è pronto per essere sfoggiato.

Ombrello fai da te a forma di anguria

Per ricreare la buccia dell’anguria incollate una striscia di scotch a qualche centimetro dal bordo. Dipingete tutto di verde e rimuovete il nastro dopo che la vernice sarà asciugata. Ripetetelo con ogni sezione dell’ombrello. Ora aggiungete la striscia di bianco. Mettete dello scotch a poca distanza dal verde appena creato. Ricordatevi di metterlo anche sulla zona verde in modo da non macchiare ciò che avete appena realizzato. Dipingete tutto di bianco lasciate asciugare prima di rimuovere il nastro.

 

Bisogna creare i semini. Prendete un pezzettino di scotch e disegnateci sopra un seme. Ritagliate come se fosse uno stencil. Per non doverne fare uno a uno potete prendere più pezzetti di nastro e ritagliarli una volta sola. Attaccate gli stencil, a distanza uguale, appena sopra la bordatura bianca e verniciate l’interno di nero. Ripete la stessa operazione creando una file di semini appena sopra quella creata. Attaccateli in modo sfalsato così che la vostra anguria sembrerà vera.

 

Ombrello fai da te a forma di Kiwi

Per creare il vostro kiwi disegnate, sempre con lo scotch, un cerchio abbastanza grande partendo dalla punta dell’ombrello. Dipingetelo di verde chiaro oppure di bianco. Per creare un cerchio perfetto, prendete un piatto di carta e ritagliate l’interno, infilatelo poi dalla punta e sfruttate la bordatura del piatto per ricreare il cerchio.

 

Per creare i semini potete usare lo stesso procedimento utilizzato per l’anguria. Disponete quindi i semini appena sotto il cerchio verniciato seguendo tutto il perimetro. Anche in questo caso per dipingere la buccia del kiwi, attaccate dello scotch a pochi centimetri dal bordo e dipingete di marrone. Et voilà l’ombrello kiwi è pronto.

I vostri nuovi ombrelli, anche da chiusi, rendono perfettamente l’idea di ciò che avete appena creato. Ricordatevi comunque di lasciar asciugare bene la vernice prima di utilizzarli e… evitate di dimenticarli in giro come al solito!