Creare un “appendi-cappelli” da pavimento

Soprattutto se avete la passione per i cappelli, che siano caldi cappellini di lana, berretti sportivi con la visiera, piuttosto che sfiziosi cappelli country o modaioli borsalini, saprete bene quanto sia difficile trovare un luogo ideale dove stoccarli in maniera ordinata e funzionale.

Questo genere di “appendiabiti” può trovare un ottimo utilizzo se usato anche per riporre guanti e sciarpe oltre che cappelli, e non solo per metterli in ordine ma anche per farli asciugare dopo una battaglia a palle di neve o semplicemente una passeggiata o una giornata sugli sci. E anche se questa è la stagione dei cappelli di paglia o in tela e tessuti leggeri potrebbe essere una buona idea portarsi avanti realizzando un oggetto che sfrutteremo molto anche nei prossimi mesi e per sempre.

Si tratta di un porta-cappelli dall’aspetto molto easy perfetto, ad esempio, per una casa di montagna o per conferire ad una stanza di città un aspetto più naturale e uno stile un po’ country. Può andare bene in un contesto arredato in stile arte povera, ma anche per creare uno stacco in un ambiente minimal chic ultramoderno.

Realizzarlo è davvero semplice e veloce e soprattutto molto economico, il protagonista di questo progetto è il legno, un materiale ecologico e semplice da reperire e da lavorare, anche se qui di lavoro ce ne sarà davvero poco!

Cosa serve

  • 3 tasselli di legno tondi da 2 cm di diametro, lunghi 1 metro – 1 ½ metro
  • Colla a caldo per legno
  • Pistola per colla a caldo
  • Spago di iuta
  • Ganci ad S (opzionale)
  • Vernice per legno e pennello (opzionale)

Come fare

Per prima cosa decidete quanto desiderate che sia alto il vostro appendi-cappelli, a seconda della stanza nella quale intendete inserirlo e secondo i vostri gusti.

Unite i tre tasselli facendo in modo che la parte che poggia a terra formi un triangolo sul pavimento, lo spazio tra ogni tassello dovrebbe essere uguale. I tasselli devono essere uniti tra loro a circa ¼ della lunghezza dall’alto. Se avete la possibilità, fatevi aiutare da qualcuno per tenerli insieme nella giusta posizione prima di bloccarli con lo spago, altrimenti usate una piccola quantità di colla a caldo specifica per il legno al centro dei tre tasselli.

Legate la iuta attorno ad uno dei tasselli e tagliate una delle estremità. Utilizzate una goccia di colla a caldo per fissare il nodo verso il basso al centro dei tre tasselli. Ora fate passare la iuta prima intorno ad ognuno dei tasselli e poi tra ognuno di essi legandoli insieme finché la tessitura sarà solida e bene stretta.

Infine avvolgete lo spago intorno ai tre tasselli partendo da destra, nel senso in cui si incrociano, e fissatelo con la colla a caldo sull’ultimo tassello del giro, come avete fatto all’inizio. Potete personalizzare il vostro appendi-cappelli aggiungendo dei ganci ad S o realizzandolo direttamente con alcuni tasselli in più, in questo modo avrete più spazio per i cappelli e non solo. E per una creazione ancor più accattivante potete verniciare i tasselli, o soltanto le estremità alte o basse, con i colori che preferite.