Detersivo per piatti fai da te: come prepararlo?

Negli ultimi anni sempre più persone decidono di passare dal detersivo per i piatti industriale al detersivo per i piatti fai da te. Come prepararlo? Gli ingredienti che vi serviranno sono pochi, a basso costo e tutti quanti li abbiamo sempre in casa, a portata di mano:  acqua, alcuni limoni, sale e aceto. Con una piccola accortezza durante la fase di preparazione del detersivo per i piatti fai da te potrete usare questo detersivo anche in lavastoviglie, avendo la garanzia che le stoviglie risulteranno pulite, scintillanti e prive di macchie di acqua e che non troverete residui di polpa e

Negli ultimi anni sempre più persone decidono di passare dal detersivo per i piatti industriale al detersivo per i piatti fai da te. Come prepararlo? Gli ingredienti che vi serviranno sono pochi, a basso costo e tutti quanti li abbiamo sempre in casa, a portata di mano:  acqua, alcuni limoni, sale e aceto.

Con una piccola accortezza durante la fase di preparazione del detersivo per i piatti fai da te potrete usare questo detersivo anche in lavastoviglie, avendo la garanzia che le stoviglie risulteranno pulite, scintillanti e prive di macchie di acqua e che non troverete residui di polpa e buccia di limone sparsi nella lavastoviglie.

Materiale occorrente:

  • Una pentola
  • Frullatore (o frullatore ad immersione)
  • Un cucchiaio di legno
  • Un colino a maglie strette
  • Un telo per filtrare
  • Un imbuto
  • Un flacone in plastica (preferibilmente uno da detersivo per piatti) o un barattolo di vetro

Ingredienti:

  • 4 limoni
  • 400 ml di acqua
  • 150 gr di sale fino
  • 100 ml di aceto bianco
  • Qualche scaglia di sapone di Marsiglia bio (facoltativo)

Procedimento per preparare il detersivo per piatti fai da te

  1. Tagliate i limoni a pezzettini, assicurandovi di rimuovere tutti i semi, altrimenti il detersivo non avrà la giusta consistenza. Trasferite i limoni in una pentola e copriteli con parte dei 400 ml di acqua (circa un paio di tazze). Fate scaldare i limoni e l’acqua a fuoco lento. Durante la cottura, mescolate spesso e aggiungete altra acqua se necessario. Fate sobbollire per una ventina di minuti finché non vedrete che i limoni si sono ammorbiditi completamente.
  2. Versate i limoni nel frullatore insieme all’acqua di cottura e a quella che avete tenuto da parte e frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia.

Per preparare un detersivo per la lavastoviglie, prima di passare alla fase successiva sarà necessario filtrare il composto ottenuto con un colino e, qualora non ne abbiate a disposizione uno a maglie strette, usate anche un telo per filtrare. Il risultato finale dovrà essere un composto liscio e gelatinoso.

  1. Aggiungete aceto e sale e mescolate finché il composto non è ben amalgamato. Con l’aggiunta facoltativa di alcune scaglie di sapone di Marsiglia bio otterrete un detersivo per i piatti fai da te leggermente schiumogeno.
  2. Sobbollite la miscela a fuoco lento e fatela cuocere per circa 10-15 minuti finché non si addensa leggermente. Se la consistenza non risulta abbastanza gelatinosa, aggiungere una o due prese di sale in più e mescolate bene il tutto, continuando la cottura finché il detersivo per i piatti fai da te non è pronto.
  3. Fate riposare il composto in padella fino a farlo raffreddare completamente e mescolatelo di tanto in tanto per incorporare la crosta di sale che potrebbe formarsi in superficie.
  4. Trasferite il composto nel contenitore in cui avete scelto di conservarlo. Allegatevi un’etichetta stampabile (ne potete trovare tante online) su cui avrete scritto cosa contiene il flacone e la data di preparazione del detersivo per i piatti fai da te.

Conservazione

Il detersivo per i piatti fai da te si conserva bene a temperatura ambiente e dura qualche settimana, ma conservandolo in frigo ne prolungherete la durata.

Come si usa

Per lavare i piatti a mano, è sufficiente una noce di prodotto. Per lavare stoviglie particolarmente unte, versate qualche goccia di detersivo sullo sporco e lasciate in ammollo per qualche minuto.

Per lavare i piatti in lavastoviglie, aggiungete 2-3 cucchiai di gel al limone nel dosatore fino a riempirlo completamente.

Potete usare questo detersivo anche per detergere delicatamente le superfici del bagno e della cucina, oppure diluito in acqua per lavare i pavimenti.

Perché vale la pena preparare il detersivo per i piatti fai da te?

Le ragioni sono tante, innanzitutto perché comporta un notevole risparmio economico, essendo un prodotto naturale realizzato con ingredienti a basso costo e facilmente reperibili. In secondo luogo, i detersivi industriali sono dannosi per l’ambiente e per la pelle, in quanto rovinano le mani di chi li usa e in persone particolarmente sensibili possono addirittura causare allergie.

Il potere inquinante dei detersivi industriali è dovuto al loro potere schiumogeno, che a sua volta è dovuto alla presenza dei tensioattivi. Si tratta di sostanze di origine chimica (spesso derivati dal petrolio), oppure di origine mista (chimica e vegetale), le cui molecole sono composte da due parti (una lipofila solubile nei grassi ed una idrofila solubile in acqua), che hanno proprietà schiumogena, bagnante, detergente e solubilizzante in grado di ridurre la tensione superficiale di un liquido, o tra un liquido ed un solido. I tensioattivi, quindi, si legano alle molecole di grasso e le portano via durante il risciacquo. La schiuma che producono i detersivi industriali durante il lavaggio finisce nelle falde acquifere, nei fiumi, nei laghi e nel mare, distruggendo così la flora e la fauna.

Seguendo questa ricetta, invece, otterrete un detersivo per i piatti fai da te completamente biologico e privo di tensioattivi o altre sostanze tossiche, che non produce schiuma. Inizialmente, questo aspetto potrebbe risultare molto deludente per chi è abituato ad usare quello industriale, che invece ne produce anche fin troppa. Questa reazione è del tutto comprensibile perché siamo stati condizionati a pensare che più schiuma c’è e meglio è per avere un effetto pulente impeccabile, ma in realtà non è così. Tutti gli ingredienti usati per il detersivo per i piatti fai da te, infatti, hanno un alto potere sgrassante. In particolare, il succo di limone contiene acido citrico, un ottimo sgrassante naturale che aiuta a pulire i residui minerali, mentre la scorza contiene l’olio di limone naturale, che ha proprietà antibatteriche e detergenti e, infine, la parte bianca della scorza è ricca di pectina, che è un addensante naturale. L’aceto bianco contiene acido acetico, che è un buon sgrassante, disincrostante e aiuta anche come agente di risciacquo per ammorbidire l’acqua dura. Il sale, invece, funge da blando conservante e agente abrasivo.

Questo detersivo per i piatti fai da te, quindi, è realmente efficace. Tuttavia, chi proprio non vuole rinunciare alle bollicine, può aggiungere alcune scaglie di sapone di Marsiglia bio secondo le modalità indicate nella ricetta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.