La cucina in stile Shabby Chic con il gres porcellanato in legno

Il gres porcellanato, per le piastrelle o per il pavimento, è sempre una buona scelta, soprattutto se la vostra intenzione è quella di ricreare un ambiente caldo e accogliente, come lo stile Shabby Chic. La cucina è il cuore della casa, il luogo del focolare domestico, l’ambiente dove si trascorre molto tempo. Ed è giusto, quindi, che questo ambiente rispecchi la nostra personalità, il nostro carattere, i nostri gusti. Se le vostre preferenze si orientano verso lo Shabby Chic, ecco qualche linea guida per arredare la cucina in questo stile. Se vi piace questa tendenza d’arredo e la volete applicare

cucina shabby chic

Il gres porcellanato, per le piastrelle o per il pavimento, è sempre una buona scelta, soprattutto se la vostra intenzione è quella di ricreare un ambiente caldo e accogliente, come lo stile Shabby Chic.

La cucina è il cuore della casa, il luogo del focolare domestico, l’ambiente dove si trascorre molto tempo. Ed è giusto, quindi, che questo ambiente rispecchi la nostra personalità, il nostro carattere, i nostri gusti. Se le vostre preferenze si orientano verso lo Shabby Chic, ecco qualche linea guida per arredare la cucina in questo stile.

Se vi piace questa tendenza d’arredo e la volete applicare alla cucina, il gres porcellanato effetto legno potrà essere per voi un grande alleato, versatile, resistente e con un buon rapporto qualità-prezzo.

In commercio esistono diverse tipologie di gres porcellanato, disponibile in diversi colori e finiture. Per una perfetta cucina in stile Shabby Chic, i colori chiari sono perfetti. Il resto lo farà la finitura, che in ogni caso ricorderà il legno e tutta quella dimensione naturale tanto cara a questo stile.

I colori e i materiali

La scelta dei colori non è per nulla secondaria se si vuole avere una cucina shabby chic. Il colore migliore? Ovviamente il bianco, in tutte le sue naturali tonalità, da abbinare a colori pastello come il tortora, il grigio chiaro, il beige, il verde salvia o il color lavanda. Per quanto riguarda i materiali lo stile Shabby Chic ama tutto ciò che richiama la natura: legno, pietra, e gres porcellanato effetto legno per le superfici, ma anche lino e cotone naturale per i tessuti.

Il fascino dell’antico

Scegliete mobili dal fascino antico, che riflettano con orgoglio il tempo che è passato. Le piccole crepe e le imperfezioni sono preziosi particolari da mettere in evidenza così come un tavolo rustico e all’apparenza malconcio può essere il punto di partenza intorno al quale costruire la cucina.

E se avete appena comprato un bel tavolo nuovo, non demoralizzatevi. Questo potrebbe essere il momento giusto per trasformarlo in un perfetto tavolo in stile shabby. Come fare? Basta rovinarlo un po’, eliminando la finitura perfetta con della carta vetrata.

Il passato in bella mostra

L’intento è quello di ricreare un clima vissuto, che parli di passato regalandoci un’atmosfera intima e accogliente. E allora il modo migliore per farlo è mettere bella mostra tutto ciò che di quel passato è memoria. Vecchie foto,  lettere e antichi utensili sono quello che fa al caso vostro.

Gli accessori

Se avete arredato l’intera casa in stile moderno e avete paura di creare incongruenze con il resto della casa, potete regalare alla cucina qualche tocco di shabby chic puntando semplicemente i giusti complementi d’arredo. Qualche esempio? Piatti decorati con motivi floreali, brocche in metallo laccato da trasformare in fioriere, pentole di rame appese e, perché no, anche le vecchie tende in pizzo della nonna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.