Arredare con la carta da parati: ecco come si fa

Dai nuova vita a vecchie pareti. Arreda la tua casa con la carta da parati. Scopri come stupire i tuoi ospiti con  grafiche particolari e ricercate al passo con i tempi.

Oggi arredare con la carta da parati è diventata un’ottima alternativa per chi si dedica all’home decor e soprattutto per chi cerca un stile raffinato e ricercato. In commercio se ne trovano davvero di tantissime varietà e prezzi. Scopriamo le sue origini e come utilizzarla al meglio.

La carta da parati è una tipologia di carta utilizzata per rivestire le pareti di case che con il passare del tempo è stata utilizzata anche per superfici diverse dai muri, come arredamento e accessori.

In principio era utilizzata prevalentemente da nobili e dalla borghesia ma, con il passare del tempo e con l’evoluzione dell’industria commerciale, è diventata alla portata di tutti. Infatti ha assunto la connotazione sia di decorazione murale che accessorio di lusso. Anche la sua produzione è mutata completamente. Le prime carte da parati, infatti, venivano confezionate artigianalmente una per una, dipinte da addetti specializzati con rulli e poi impresse su tela con diverse tecniche. Nel tempo queste azioni si sono industrializzate e hanno snellito di molto il lavoro degli artigiani. Oggi, infatti, la produzione si è semplificata molto considerando anche la grande domanda. La richiesta è sempre in crescita e questo ha portato a considerare la tappezzeria come un accessorio immancabile negli arredamenti più ricercati.

Impreziosire e arricchire le pareti, sia interne che esterne, con la carta da parati è una perfetta alternativa alla classica vernice, una scelta di stile soprattutto per chi ama personalizzare con gusto e originalità ogni stanza.

Possiamo trovarla in diversi materiali, tra cui:

  • lino,
  • nylon,
  • velluto,
  • cellulosa,
  • pvc

e tantissime altre varietà.

Questo permette a numerosi architetti ed interior designer di personalizzare e rendere ricercate le case dei loro clienti, utilizzandola con maggiore facilità e leggerezza.

arredare con la carta da parati in modo semplice

Come applicare la carta da parati?

E’ semplicissimo! Basta seguire questi pratici consigli e il gioco è fatto!

Ecco come fare:

  • prepariamo la parete per la posa togliendo con cura, eventualmente, la vecchia carta da parati con un prodotto scollante o levigando leggermente la vernice. Eseguiamo con attenzione questo passaggio, per avere un ottimo risultato nella posa. In questo modo la colla riuscirà ad aderire perfettamente alla carta e al muro;
  • prima di passare allo step successivo, controlliamo che il muro sia ben asciutto dopo la pulizia. In caso di polvere, spolveriamo con un prodotto apposito;
  • rimuoviamo eventuali prese elettriche presenti sul muro, onde evitare di rovinarle;
  • prepariamo la colla miscelandola con l’acqua al fine di ottenere un composto omogeneo;
  • creiamo delle linee giuda, perpendicolari al pavimento che ci permettono di applicarla correttamente con più facilità;
  • in presenza di illustrazioni e scritte, facciamo combaciare perfettamente le figure presenti facendo molta attenzione ad ogni particolare;
  • applichiamola con l’aiuto di una spatola cercando di evitare la creazione di bolle d’aria;
  • tagliamo il materiale in eccesso in coincidenza di battiscopa e delle prese elettriche.

GLI STILI

Grazie alla carta da parati possiamo dare ai nostri spazi lo stile che più ci piace, considerando anche un aspetto non di poco conto come il budget.

Fortunatamente in commercio se ne trovano di varie tipologie di prezzo e di fattura e ciò ci permette di soddisfare i nostri desideri in tema di home decor.

Ecco gli stili più in voga e utilizzati:

  • english country per un tocco romantico in pura tradizione inglese caratterizzato prevalentemente da fiori su sfondo chiaro;
  • industrial che richiamano le tipiche immagini metropolitane come ruote, mappe e scaffalature con tonalità di grigio scuro;
  • tropical, trend del momento, con grandi foglie sempreverdi lussureggianti e rigogliose come palme, felce, fiori di loto, foglie di banano, giglio e tantissime altre;
  • giapponese per un design più minimal, delicato e chic con illustrazioni di rami di ciliegio e bonsai dai colori pastelli dalle tonalità tenui e rilassati;
  • vintage dalle tipiche forme geometriche multicolor in sequenza degli anni ‘70 come rettangoli, triangoli, rombi e così via;
  • shabby con richiami a vecchie teiere e assi di legno dalle tonalità rosa antico e beige.

Carta da parati giapponese

LE 5 FANTASIE PIU’ UTILIZZATE

Esistono tantissime tipologie di carta da parati che ci permettono di arredare i nostri con molta facilità.

Da pattern più classici a quelli più moderni, con motivi digitali e ipnotici dai colori fluorescenti, ai più raffinati con fiori e petali. Ma anche damascate o lisce. Abbiamo l’imbarazzo della scelta. Sta a noi capire quale più di addice al desing dello spazio in cui andrà riposta, tenendo conto non solo dell’arredamento ma soprattutto del contesto.

Molto spesso, infatti, capita di trovare delle carte da parati che stonano rispetto allo stile della camera. Ad esempio la tipologia damascata nera con motivi bordeaux non sta molto bene in un salone di bellezza in cui vengono svolti dei massaggi detox rilassati. Ciò darebbe una connotazione sbagliata del luogo in cui ci troviamo. Quindi occhio agli abbinamenti!

Di seguito scopriamo insieme quelle più utilizzate. 

Carta da parati con piante

Chi non adora le piante e le vorrebbe sempre in ottima salute nella propria casa? Che abbia uno stile romantico o tropical style, la carta da parati di questa tipologia è la più amata sia tra gli interior design sia da chi fa dell’home decor una passione.

Se abbiamo uno spirito romantico e vogliamo conferire anche alla nostra casa questa caratteristica, scegliamo una carta con tinte pastello e colori tenui con piccoli fiorellini. Questo darà risalto non solo all’arredamento ma anche ai tessuti della stanza, come tende e tappeti.

Carta da parati con fiorellini

Optiamo, invece, per fiori grandi colorati su sfondo a contrasto dai colori più forti se abbiamo a disposizione una parete di grande dimensioni. Ciò ci permette di riempire con facilità e con gusto uno spazio grande senza troppo impegno.

carta da parati a fiori

Se invece amiamo pazzamente la natura e vorremmo essere ogni giorno in qualche isola tropicale, allora non possiamo che scegliere una carta ricca di foglie e piante dalle tonalità sgargianti.

Questa tipologia è molto versatile in quanto può essere abbinata sia ad uno ambiente più classico che moderno. Ed è proprio questa la sua peculiarità principale che la resa desiderabile da tutti: una carta che no stanca e che ci trasporta in luoghi di villeggiatura.

carta da parati tropicale

Molto amata è anche quella che richiama le atmosfere tipiche del Giappone. Rami di ciliegio e bonsai la fanno da padrone in case dallo stile minimal e chic. Colori tenui e pastellosi per ambienti super rilassati ed eleganti.

carta da parati con rami di ciliegio   carta da parati con rami di ciliegio

Molto particolari sono anche quelle che raffigurano un singolo albero immerso nella natura o in luoghi magici. La loro chioma di foglie variopinte aggiungono magia alla parete e fanno sognare grandi e piccini. Infatti sono principalmente utilizzate in camerette e nursery proprio per la loro natura fiabesca e sognante.

carta da parati con albero  albero

La Damascata

La carta da parati damascata, croce e delizia per chi si dedica costantemente all’arredamento delle case, è una tipologia molto in voga tra chi ama lo stile più classico ma soprattutto sfarzoso.

Possiamo trovarla nella versione in carta ma anche in tessuto, in particolar modo in velluto. Con colori dalle tonalità forti come il nero, l’oro e il bordeaux, viene utilizzata per arricchire principalmente camere da letto e salotti. Le sue illustrazioni sono, ovviamente, caratterizzate da damaschi, di diversa dimensione e tipologia, sia verticali che orizzontali.

carta da parati damascata

Se amiamo questa tipologia e vogliamo applicarla in una stanza non troppo luminosa, optiamo per una tonalità calda e chiara, come il giallo o il grigio chiaro. Sicuramente l’effetto finale sarà migliore e non appesantirà la camera.

carta damascata

Se amiamo questa tipologia e vogliamo applicarla in una stanza non troppo luminosa, optiamo per una tonalità calda e chiara, come il giallo o il grigio chiaro. Sicuramente l’effetto finale sarà migliore e non appesantirà la camera.

Con gli animali

Ma quanto amiamo gli animali? Perché non scegliere di metterli anche sulle pareti? Sicuramente è una scelta molto azzardata e, a lungo andare, potrebbe anche dare noia. Ma l’effetto finale è sorprendente!

Animali marini, della savana, volatili e stilizzati per un tocco animal chic e super grintoso. Ma anche elegante e raffinato.

carta da parati con animali

Questa tipologia è maggiormente utilizzata in ambiente in cui i bambini sono i protagonisti. Ma possiamo anche scegliere di applicarla in salotti super eleganti e in spazi di design.

Occhio alla scelta della “razza”!

Infatti scegliamo:

  • per i bambini, animali cartoneschi e tondeggianti dai colori sgargianti;
  • pesci e molluschi per sala da bagno, ristoranti sul mare e o pescherie;
  • piccoli volatili per stanze romantiche dallo stile britannico;
  • animali stilizzati dalle forme più strane per ambienti di desing.

carta da parati con uccellini disegnati carta da parati con animali stilizzati

carta da parati con squali

Forme geometriche e super color

Anche se ricordano molto gli anni 70, oggi sono tornate di moda. Magari con colori fluo e ipnotici. Sicuramente non sono molto semplici da utilizzare ma se sappiamo come dosare e miscelare bene le varie forme, questa tipologia non può che valorizzare spazi e arredo grazie agli elementi grafici.

Che sia di un solo colore o un mix di tonalità, cosa fondamentale è sceglier di usare una sola tipologia di forma per volta. Il multiforme manderebbe in tilt anche le menti più pacate.

Triangoli, cerchi, rettangoli, cubi e rombi danno spazio alla creatività per ambienti più giovanili e di desing.

Possiamo scegliere:

  • quella più minimal ed elegante ma di forte impatto visivo con forme e tratti essenziali che replicano pattern ordinati e ipnotici ma che giocano giocano con la luce e simulano volumi;
  • la multicolor sia con tonalità di colore diverse o della stessa tavola, con linee marcate per un pattern accattivante e super creativo.

carta da parati geometrica  carta da parati a rombi

Le mappe

Altra tipologia molto in voga soprattutto tra i ragazzi, è quella relativa alle mappe. Città piccole o metropolitane arredano le case di chi ama una stile underground o ha nostalgia di un vecchio viaggio e vuole ricordarlo durante le sue giornate o di chi, semplicemente, adora questa fantasia dalle tonalità più scure tipiche dell’urban style

Che sia di una singola città o del mondo intero, le mappe arredano in maniera esclusiva e originale dando quel tocco di desing che stupisce.

Possiamo trovarle:

  • monocromatiche,
  • multicolor;
  • con i monumenti più importanti del luogo;
  • animali provenienti da diversi paesi;
  • immagini culturali;

carta da parati con le mappe

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.