Tanti modi di usare i vasi quattro stagioni

Ci sono tanti modi per riutilizzare e trasformare i barattoli Quattro Stagioni in bellissime decorazioni e in oggetti utili per la casa: servono solo un po’ di manualità, un pizzico di fantasia e un po’ di naturale propensione per il fai da te. Buon divertimento! Come riutilizzare i vasi Quattro Stagioni in casa  Fanno parte ancora della quotidianità delle persone, soprattutto di coloro che amano passare del tempo in cucina, magari sperimentando diversi campi e facendo prelibatezze, da sughi particolari a composte e marmellate, salse dolci per farcire pane e croissant, per i biscotti e quant’altro. Ma soprattutto erano una

Ci sono tanti modi per riutilizzare e trasformare i barattoli Quattro Stagioni in bellissime decorazioni e in oggetti utili per la casa: servono solo un po’ di manualità, un pizzico di fantasia e un po’ di naturale propensione per il fai da te. Buon divertimento!

Come riutilizzare i vasi Quattro Stagioni in casa

 Fanno parte ancora della quotidianità delle persone, soprattutto di coloro che amano passare del tempo in cucina, magari sperimentando diversi campi e facendo prelibatezze, da sughi particolari a composte e marmellate, salse dolci per farcire pane e croissant, per i biscotti e quant’altro. Ma soprattutto erano una costante nelle case delle nostre nonne, persone che sono cresciute con poche possibilità economiche e quindi erano molto più abituate di noi a lavorare in casa, cercando di cucinare qualcosa che durasse nel tempo e che potesse essere fruibile anche diverse settimane dopo.

E anche con l’avvento della società del benessere e con l’aumento del potere d’acquisto non hanno perso questa vera e propria tendenza al risparmio che i più giovani, martellati dalle pubblicità di una società iperconsumistica, hanno forse un po’ trascurato. E invece è affascinante aprire i mobili o andare nelle cantine o garage delle case dei nonni e vedere anche numerose file di salse, sughi, marmellate di frutta tutte ben classificate in questi barattoli dalla fattura e dalla forma molto semplici, ma dall’enorme utilità. Tutti trasparenti, ma ognuno diverso dall’altro per design, colore del tappo e, naturalmente, per prodotto contenuto.

Erano un elemento tipico delle case degli italiani e forse della stessa italianità, che ci teneva a preservare le pietanze e i cibi e quindi la tradizione. Un prodotto che è sicuramente affascinante e che comunque anche oggi è sempre utile in diversi ambiti, costa poco e quindi non sembra essere destinato alla sostituzione (e del resto oggetti così semplici sono perfetti in ogni epoca, con i giusti restyling).

Da tempi immemori i vasi quattro Stagioni, che molti conoscono con il loro nome commerciale di vasi Bormioli, fanno parte integrante delle nostre cucine, e ancora oggi nonostante il tentativo da parte dell’industria alimentare di sostituirsi in tutto e per tutto alla tradizione della nostra buona cucina, ci sono ancora tantissime persone che li acquistano e li utilizzano per creare marmellate, salse e conserve fatte in casa.

Tuttavia, la conservazione degli alimenti non è l’unico impiego che possiamo adibire a questi comodi e resistenti contenitori in vetro: possono infatti essere riutilizzati in tantissimi modi. La loro forma e la loro natura di contenitori, infatti, li rende prodotti davvero versatili e adatti a contenere praticamente qualsiasi cosa. Per cui se ne avete in casa inutilizzati, non buttateli via perché sanno sempre come tornare utili. Ecco qualche simpatico esempio per capire come usarli!

Vaso per fiori

Si tratta forse dell’utilizzo più semplice e immediato per un barattolo vuoto, quello di trasformarlo in un vaso per fiori, con la possibilità di lasciarlo al naturale o di dipingere la parte esterna del colore che si desidera; questi barattoli, ad esempio, stanno molto bene se dipinti di argento o di oro. Per un look ancora più rustico, si possono applicare delle fascette in alluminio alla parte esterna, e addirittura utilizzarle per fissare i vasetti a un sostegno di legno, creando una composizione da appendere alla parete con il numero di vasi che si desidera.

Dispenser per sapone liquido

Un dispenser da sapone in vetro è infinitamente meglio, sotto tutti gli aspetti, primo tra tutti quello estetico, del classico dispenser in plastica “in dotazione” con l’acquisto del prodotto. Utilizzare un barattolo Quattro Stagioni come dispenser è un modo per rendere il bagno e la cucina più gradevoli, con un accento di rustico chic, e di decorare questi ambienti con il vostro tocco personalizzato. Realizzarli è semplice, basta forare con la giusta punta del trapano un coperchietto e farci passare dentro l’asta a pompetta, che potete tranquillamente recuperare da un altro qualsiasi dispenser già in vostro possesso.

Vasi da cucina

Questi pratici barattoli possono essere utilizzati in cucina anche per conservare alimenti come sale, zucchero, caffè, pasta, riso, legumi e via dicendo, sostituendo la plastica e la carta colorata delle tradizionali confezioni con la bellezza, la trasparenza e la salubrità del vetro, che permette anche di affiancare prodotti diversi e di creare bellissime composizioni cromatiche. Per un effetto ancora più rustico, potete etichettare ogni barattolo con il nome di quello che avete posto al suo interno, magari utilizzando delle etichette un po’ vintage o realizzandole voi, scrivendole in un bel corsivo.

Comodi contenitori multiuso

Bastano un paio di fascette metalliche, il numero desiderato di barattoli Quattro Stagioni, della o delle dimensioni che desiderate, e un’assicella di legno, per creare un comodo porta oggetti da fissare ad esempio alla parete del bagno, nella cameretta dei bambini, nello sgabuzzino o nell’area home office, per mettervi dentro piccoli oggetti e contribuire così a mantenere la casa sempre ordinata, senza mai perdere di vista niente.

Lampade ad olio

Le lampade ad olio sono decisamente più efficienti, in termini di costi, delle candele, sono riutilizzabili più e più volte e durano più a lungo. Per trasformare i barattoli Quattro Stagioni in bellissime e rusticissime lampade ad olio dovete solo procurarvi oli ed essenze profumate, creare un buco nel coperchio con un trapano e infilarvi la miccia, avendo cura di creare un foro abbastanza stretto di modo che la miccia non vi cada dentro: et voilà, ecco una bellissima lampada ad olio.

Cornici particolari

Un modo davvero divertente è impiegare questi vasetti di vetro trasparente come cornici. Di fatto non dovete fare niente di eclatante: infatti vi basta stampare o far stampare la fotografia, inserirla dentro il vasetto piegandola leggermente e poi capovolgere il contenitore in modo da ottenere un effetto davvero molto particolare. Provateci, è sicuramente qualcosa di nuovo e un modo molto simpatico di tenere con voi i vostri migliori ricordi!

Casette per gli insetti

Se avete dei bambini piccoli una soluzione ideale è rendere i vasetti quattro stagioni delle case per gli insetti, in modo che i vostri figli imparino a relazionarsi con la natura, come si chiama e come funziona. Potete anche divertirvi insieme a loro decorando il contenitore con del cartoncino colorato, simulando forme e colore di quei piccoli animaletti invertebrati che cercheranno di catturare. Anche questo è un modo di imparare, e fondamentale alle piccole età.

Mini acquario decorato

I pesci rossi sono gli animali acquatici che in assoluto richiedono meno cura, e non a caso sono sempre rappresentati dentro delle semplici bocce di vetro trasparente, con solo dell’acqua e a volte una pianticella. Senza stare a spendere soldi per la boccia trasparente, comprate solo l’animale e poi inseritelo dentro un vaso quattro stagioni di quelli piuttosto grandi. Magari con qualche decorazione, cosicché il pesce non viva in un ambiente triste ma almeno un po’ colorato!

Tazze da the

Questa è una delle ultime mode. Infatti vi sarà capitato che nei cocktail bar un po’ urban o comunque particolari vi abbiano servito ciò che avete ordinato in dei contenitori di vetro con del manico, semplici e trasparenti. Si tratta proprio dei vasi quattro stagioni, nella loro versione facilitata con il manico, che voi potete riutilizzare allo stesso modo. Potete infatti usarle per bere bevande, tisane, the, e quant’altro e addirittura stando al passo con il trend del momento. E poi, questa maniera di servire un drink fa sempre “un po’ figo”, no?

Se avete altre idee, come al solito, non abbiate timore di condividerle nei commenti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.